martedì 26 marzo 2019

"12 jours" : Raymond Depardon donne la parole aux patients hospitalisés ...

« 12 jours » : Raymond Depardon cherche à éviter les « poncifs la psychi...

Urgences psychiatriques Raymond Depardon / Stage Nora Habib / One shot

12 days (12 jours) - Raymond Depardon - Official Trailer - film sul TSO in Francia







Every year in France, 92,000 people are placed under psychiatric care without their consent. By law, the hospital has 12 days to bring each patient before a judge. Relying on little information beyond doctor recommendations, a crucial decision must be made: will the patient be forced to stay or granted the freedom to leave? Focusing primarily on these public hearings, renowned filmmaker and photographer Raymond Depardon captures the raw and vulnerable interactions at the border of justice and psychiatry, humanity and bureaucracy. Absorbing and thought-provoking, 12 Days gives a platform to those whose voices are so rarely considered. Golden Eye Prize, Cannes Film Festival 2017.
 
 
Filmmaker(s): Raymond Depardon, Produced by Claudine Nougaret
Year: 2017
88m
Language(s): French
Genre: Documentary
Filmmaker Bio(s): 
Raymond Depardon
Director
Born in 1942, Raymond Depardon has directed twenty feature-length films and more than fifty books of his photography have been published. Depardon’s oeuvre is regularly the subject of major exhibtitions and film retrospectives, from Paris to Bogota.

mercoledì 20 marzo 2019

Divieto d'infanzia. Psichiatria, controllo, profitto. - 5 aprile a Firenze






FIRENZE VENERDì 5 APRILE c/o Ateneo Libertario in borgo Pinti 50r


alle ore 18 il Collettivo Antipsichiatrico Antonin Artaud
Presenta:


“DIVIETO D’INFANZIA.Psichiatria, controllo, profitto.”
a cura di Chiara Gazzola e Sebastiano Ortu, edizioni BFS


Saranno presenti gli autori.


a seguire Cena Sociale

______________________________________________

lunedì 18 marzo 2019

Le istituzioni dell'agonia. Ergastolo e pena di morte di Nicola Valentino a Pisa e Livorno


Il Collettivo Antipsichiatrico Antonin Artaud e il Teatro Officina Refugio presentano:

“LE ISTITUZIONI DELL’AGONIA. Ergastolo e pena di morte” di Nicola Valentino, Edizioni Sensibili Alle Foglie

Sarà presente l’autore

GIOVEDì 21 MARZO a LIVORNO ore 18 c/o il Teatro Officina Refugio, Scali del Refugio 8 

VENERDI’ 22 MARZO PISA ore 17 c/o aula magna Facoltà di Scienze Politiche in via Serafini 3 


Per info: antipsichiatriapisa@inventati.org

giovedì 28 febbraio 2019

Zero Project Award 2019 per lo sviluppo dell'l'autodeterminazione e il miglioramento dell'accessibilità - PO-Skåne - Maths Jesperson


Una articolo (in italiano) del progetto dell'Ombudsman Personale, di Maths Jesperson:
https://www.ilcappellaiomatto.org/2018/09/maths-jesperson-lombudsman-personale.html#more.

Un articolo sul progetto di auto-aiuto di Maths Jesperson:
https://www.ilcappellaiomatto.org/2015/08/auto-aiuto-per-liberarsi-dalla-diagnosi.html


Alla cerimonia di premiazione giovedì sera [22/2/2019] alle Nazioni Unite di Vienna io, per conto di PO-Skåne, ho ricevuto uno degli Zero Project Award 2019, da parte del fondatore della Essl Foundation Martin Essl e dal direttore del programma Michael Fembek.

"PO-Skåne - Personal Ombudsman è stato selezionato come una delle 66 pratiche innovative, dalla commissione giudicatrice del progetto Zero, rinomati esperti della disabilità e dell'accessibilità. Esemplare nei settori dell'innovazione, dell'impatto, delle possibilità di crescita e successo a lungo termine e della socialità, gli Ombudsman Personali migliorano l'autodeterminazione ed è eccezionale nel fornire una soluzione pratica per migliorare l'accessibilità per le persone con disabilità. "Michael Fembek mi ha sussurrato che "deve essere la quarta o la quinta volta che ricevete il premio ..." Ma in realtà è la prima volta che PO-Skåne lo riceve.

La prima volta che sono stato a Vienna a presentare PO-Skåne ad una conferenza di Zero Project, come uno dei progetti innovativi scelti, non c'è stata alcuna cerimonia di premiazione. E la seconda volta - che è stata la prima volta che ho ricevuto il premio - non è stato per conto di PO-Skåne, ma come rappresentante dell'intera comunità di personal ombudsman in Svezia, e della politica governativa [svedese] che rende possibile il sistema dell'ombudsman personale.

 Ecco il link della cerimonia di premiazione: