sabato 18 novembre 2017

Giorgio Antonucci

With deep sadness and sorrow we announce that Giorgio Antonucci, passed away today. but you have left us so much, that for us you will live forever. Psychiatric users and survivors thank you for having always been on our side, never abandoning us.

Con grande tristezza dobbiamo comunicarvi che purtroppo Giorgio Antonucci se ne è andato, ma ci hai lasciato talmente tanto, che per noi vivrai per sempre. Gli utenti e sopravvissuti psichiatrici ti ringraziano per essere sempre stato dalla nostra parte, senza mai abbandonarci.


Abolire la psichiatria - Intervista a Giorgio Antonucci

radio logica - Giorgio Antonucci 1979

O.P.G. Giorgio Antonucci a Radio Città Fujiko 2015

Medicine letali e crimine organizzato di Peter Gotzsche

Medicine letali e crimine organizzato. Come le grandi aziende farmaceutiche hanno corrotto il sistema sanitario

Incontro nel 2015:

Incontro del 2015

Psichiatria letale e negazione organizzata di Peter Gotzsche

Psichiatria letale e negazione organizzata

Peter C. Gotzsche

Giovanni Fioriti Editore

 

Gli sciamani della Siberia: potenti guaritori scelti dagli spiriti

venerdì 17 novembre 2017

Imparare a smettere gli psicofarmaci * Learning About Psychiatric Drug Withdrawal by Peter C. Gøtzsche

foto https://www.sott.net/article/312615-Prescription-drugs-are-killing-us-says-Dr-Peter-Gotzsche-and-hes-not-the-only-one




By: Professor Peter C. Gøtzsche, the Nordic Cochrane Centre; Pharmacist Birgit Toft; Pharmacist Bertel Rüdinger; Child and adolescent psychiatrist Lisbeth Kortegaard; Psychologist Olga Runciman; and Psychologist Anders Sørensen
 
Il 12 giugno 2017 a Copenhagen abbiamo tenuto il primo corso sulla sospensione degli psicofarmaci. Il corso era aperto a pazienti, parenti, psicologi, medici e altri operatori sociali e sanitari; hanno partecipato 77 persone.


Le nostre guide pratiche, una tabella sull’astinenza, un elenco di medici e di altri, disposti ad aiutare con lo scalaggio e le lezioni (con sottotitoli in inglese) sono disponibili sulla prima pagina di www.deadlymedicines.dk.

If You Don’t Have a Brain…by Peter Breggin


“If you don’t have your brain, you can never change your mind.”
Those words were said to me last night by my wife Ginger and they ignited my memories and thoughts.
In the early 1970s, under heavy pressure from me, Ted Kennedy reluctantly held Health Committee hearings to investigate the resurgence of lobotomy and newer forms of psychiatric brain mutilation or psychosurgery. Senator Kennedy favored the treatments; he thought they were scientific.
I was campaigning against a resurgence of psychosurgery throughout Europe and North America by speaking at conferences here and abroad, testifying in court and in Congress, addressing federal agencies, writing legislation for the creation of a federal Psychosurgery Commission, organizing opposition, and writing scientific articles and book chapters. It took several years out of my life.

mercoledì 15 novembre 2017

WPA CONFERENCE BERLIN 2017 - Mary and JIm Maddock - Conferenza al WPA di Berlino 2017

Human Rights Challenge or Opportunity at the WPA Congress Berlin!- Mary Maddock 
Jim and I were part of a very small group of listeners. We both spoke loudly and clearly for our need to have human rights when there was an opportunity at the end after Stijn Jannes gave a challenging talk as a critical psychiatrist There was only about 14 in the audience. Thousands of psychiatrists attended the Congress!
Sfida o opportunità per i diritti umani al Congresso WPA di Berlino! - Mary Maddock

Jim e io abbiamo fatto parte di un gruppo molto piccolo di ascoltatori. Entrambi abbiamo parlato a voce alta e chiara riguardo al nostro bisogno di diritti umani. Questa opportunità c'è stata alla fine, dopo che Stijn Jannes ha tenuto un discorso stimolante in quanto psichiatra critico. C'erano solo circa 14 persone tra il pubblico. Migliaia di psichiatri hanno partecipato al Congresso!

Here the original post - Qui il post originale 

https://www.facebook.com/MindFreedomIreland 

 

Conferenza al WPA di Berlino 2017

 

L’Associazione Mondiale di Psichiatria [WPA -  World Psychiatric Association] ha tenuto il suo XVII Congresso a Berlino dall’8 al 12 ottobre 2017. A causa dell’impegno del sopravvissuto alla psichiatria tedesco, nonché autore ed editore Peter Lehmann, siamo stati invitati a parlare al Congresso nella sezione Lettura dell’Autore. Nel suo libro Coming Off Psychiatric Drugs – Come smettere gli psicofarmaci, Peter aveva presentato la storia di come Mary ha smesso di prendere gli psicofarmaci, che le erano stati prescritti dopo essere stata diagnosticata come bipolare 18 anni fa, nel 1983. Adesso sono già 18 anni che non prende più psicofarmaci. Oltre a raccontare la nostra storia nel nostro libro Soul Survivor - A Personal Encounter with Psychiatry - Soul Survivor - Un incontro personale con la psichiatria, volevamo offrire prove viventi e testimonianze personali, di quello che è stato illustrato nel libro di Peter.

Non avevamo illusioni su ciò che ci stavamo impegnando a fare. Eravamo consapevoli che stavamo entrando nella tana del leone e siamo stati avvertiti che avremmo cenato con il diavolo! Ma due ragioni principali hanno determinato il motivo per cui abbiamo partecipato all’iniziativa. Innanzi tutto, per Mary stessa, per stare faccia a faccia con la professione psichiatrica che ha fatto tanti danni a lei e alla nostra famiglia per oltre 20 anni, e in secondo luogo per parlare della nostra verità e della nostra esperienza, acquisita dalla nostra associazione [Mindfreedom Ireland], a proposito della bio-psichiatria medica. Ci sarà qualcuno disposto ad ascoltarci o è stato solo un esercizio di vetrinistica, l’averci invitati? Vedremo.

XVI Congresso di Radicali Italiani - 5ª Commissione "Libertà terapeutica e disagio psichico in ambito civile, penale e penitenziario" - 29 ottobre 2017


lunedì 13 novembre 2017

ROBE DA MATTI? ciclo di film sulla follia e la sua percezione a Pisa al Dipartimento di Scienze politiche in via Serafini 3


L'assemblea Aula R e il collettivo Antipsichiatrico Antonin Artaud, presso l'aula magna del Dipartimento di Scienze politiche in via Serafini 3, propongono un ciclo di film al fine di affrontare il tema dello stigma della salute mentale e degli abusi che avvengono nel campo della psichiatria.
Folle? Normale? Chi definisce quali sono i confini dell'uno e dell'altro?
Con questa introduzione non vogliamo proporre delle risposte, ma stimolare i vostri (e anche nostri) dubbi sul tema della salute mentale e della psichiatria, visionando alcune pellicole e dopo confrontarci su questi temi.

Tutte le proiezioni inizieranno alle ore 21.

15 novembre The Experiment di Paul Scheuring (2010)
Ispirato al reale esperimento di Philip Zimbardo avvenuto a Stanford nel 1971. L'esperimento prevedeva l'assegnazione, ai volontari che accettarono di parteciparvi, dei ruoli di guardie e prigionieri all'interno di un carcere simulato. L'esperimento della prigione di Stanford fu un esperimento psicologico volto a indagare il comportamento umano in una società in cui gli individui sono definiti soltanto dal gruppo di appartenenza.

29 novembre La Pecora nera di Ascanio Celestini(2010)
Il manicomio è un condominio di santi. So' santi i poveri matti asini sotto le lenzuola cinesi, sudari di fabbricazione industriale, santa la suora che accanto alla lucetta sul comodino suo si illumina come un ex voto. E il dottore è il più santo di tutti, è il capo dei santi, è Gesucristo.

6 dicembre Mommy di Xavier Dolan (2014)
In un possibile futuro prossimo, il Canada ha approvato una controversa legge, denominata S-14, che consente ai parenti di minori difficili, in caso di emergenza, di effettuare un ricovero coatto presso un istituto psichiatrico, saltando la procedura legale. Diane, una donna sola, entra nel centro di recupero al quale Steve, il figlio quindicenne, è stato affidato dopo la morte del padre.